RECENSIONE DI COME UNA PIETRA

Recensione di COME UNA PIETRA

Cosa succederebbe se una persona, all’improvviso, cominciasse a tramutarsi in pietra?
Parliamo di una persona qualunque, uno sconosciuto, un tuo vicino di casa o addirittura un membro della tua famiglia..

Questo è il caso di Thomas Dare. Un normalissimo uomo sulla mezza età, una ex moglie che lo odia, una madre che soffre di Alzheimer e un padre che però è scomparso quando ancora era troppo piccolo.

Ora Thomas si sta trasformando in pietra senza capire il perchè e il cosa ha scaturito questa pietrificazione.

Fossimo in un fumetto di super eroi, vedremmo il protagonista prendere parte a ingiustizie, fare cose meravigliose o unirsi in qualche super gruppo.

Ma qui non si parla di Supereroi, di supergruppi o esseri straordinari. Qui si parla di un uomo comune che contrare una malattia (se così vogliamo definirla).
È genetica? È contagiosa? Come si contrae, come si previene? Può essere prevenuta?

Tutte domande che lo stesso Thomas si pone fin dall’inizio.

Come una pietra racconta la storia di un individuo che sta perdendo la propria umanità ma che non rinuncia a lasciare un segno nel mondo.

Voi cosa fareste al suo posto?

Joe Casey, scrittore e produttore di serie tv e membro del collettivo Man of Action (creatori di Ben 10) e Charlie Adlard, disegnatore di The Walking dead, Judge Dread e autore della cover celebrativa di INVINCIBLE 50 (numerazione italiana), sono i creatori di questa particolare opera in bianco e nero.

Segui tutte le nostre recensioni alla PAGINA DEDICATA del nostro sito!

Le ultime recensioni