Recensione di GREEN VALLEY

GREEN VALLEY

Quattro cavalieri. Un misterioso villaggio avvolto nelle tenebre più oscure. Un potente e tenebroso stregone che tiene un potere troppo grande per essere controllato.

I cavalieri di Kelodia hanno mantenuto la pace per lungo tempo fino a diventare delle vere e proprie leggende viventi.

Tutto cambia quando, una sera il regno viene attaccato dalla schiera nemica che radono al suolo l’intero castello cancellandolo completamente.

Ralphus di Erskine, Bertwald, Gulliver e Indrid, i Quattro Cavalieri rimasti in vita ma sconfortati dalla sconfitta, si ritirano da Protettori del regno cadendo in disgrazia.

Anni dopo, un giovane ragazzo proveniente dal villaggio vicino li informa che un temibile stregone sta assediando la sua terra e ingaggia i leggendari eroi per scacciare il mago e riscattare i loro nomi.

Parte così un’avventura ricca di azione, sentimento, eroismo e suspense in questo numero autoconclusivo che mischia diversi generi magistralmente inseriti in un contesto prettamente fantasy-medievale.

Le ultime recensioni