RECENSIONE DI STRANGE FRUIT

Recensione di STRANGE FRUIT

Strange Fruit è una miniserie pubblicata in un unico volume per PANINI COMICS 100% HD.

Mississippi, 1927. La cittadina di Chatterlee sta per essere inondata da un’eccezionale piena del fiume.

L’intera popolazione lavora senza sosta per tentare di arginare il fiume prima che esondi completamente distruggendo l’intero paese.

La situazione è molto fragile sia a livello economico, sia a livello politico.
Il Ku Klux Clan è nel pieno dell’attività e una cittadina ancora sudista degli Stati Uniti diventa aggressiva se la gran parte della popolazione è nera.

Abbiamo una imminente inondazione, rapporti fragili tra i cittadini che nettamente si dividono tra bianchi e neri e possibili elezioni basate sulle simpatìe e antipatìe di genere. La situazione è indubbiamente poco felice e un disastro naturale non basta ad unire due “razze” che hanno sempre combattuto tra loro.

Ma che succede se, all’improvviso, un uomo alto, nero e dalla possente muscolatura atterra sul nostro pianeta, proprio vicino alla città?

Strange Fruit è una miniserie scritta da J.G. Jones (Wanted) e disegnata da Mark Waid (Kingdom Come).
Tratta un episodio storicamente accaduto ma romanzato e disegnato con tale maestria da poter sembrare reale.

Continua a seguire le nostre recensioni, scopri tutte le opportunità e approfitta del fantastico sconto del 25% su tutti i volumi del Millarworld e della 100% HD (fino al 20-09-2018)

Le ultime recensioni