Recensione di ’68

’68 – SALDAPRESS

Cosa succede se uniamo uno scenario di guerra con l’insaziabile fame di uno zombi?
Presentiamo ’68! Una serie zombi che si distacca dall’ormai classico The Walking Dead che trovate in ben due versioni: volume brossurato oppure diviso in spillatini da 48 pagine per godersi al meglio la storia.

Direttamente da sito Saldapress, la trama:

Sono passati cinquant’anni dal 1968, un anno cruciale sotto moltissimi punti di vista. Tanto cruciale che lo storico e sociologo Marco Revelli lo ha associato a un altro anno fondamentale della storia mondiale, forgiando un paradosso illuminante: “Ci sono state solo due rivoluzioni mondiali. Una nel 1848. La seconda nel 1968. Entrambe hanno fallito. Entrambe hanno trasformato il mondo“.
Quella trasformazione coincise con una vertiginosa escalation della presenza militare statunitense in Vietnam. Un’escalation che spinse milioni di persone a invocare la pace, negli USA e in molti altri paesi del mondo.
Debutta la nuova edizione mensile di ’68, una serie a fumetti di culto, che rilegge la Guerra del Vietnam, la protesta pacifista e studentesca e tutti i nodi che hanno reso il 1968 un anno cruciale del secolo scorso, inserendovi una variabile impazzita: i non-morti.
Lo scrittore Mark Kidwell e il disegnatore Nat Jones hanno allestito un teatro del terrore, in cui la morte invade i selvaggi spazi naturali attraversati dall’esercito americano e difesi dai Viet Cong, così come le piazze e le aule di Berkeley, in California. Tutto comincia, però, con una piccola pattuglia di soldati americani – il tenente BlakeBrontoCerottoBorbotto e Bonnie – in missione nel cuore della giungla vietnamita. Una missione che si trasformerà presto in un inferno dentro l’inferno.
Ciascun albo della nuova edizione mensile di ’68 conterrà due episodi della serie (pagg. 48, euro 3.30), per un totale di quindici uscite complessive. All’interno saranno riportati fatti e personaggi che hanno guidato gli autori nella creazione del fumetto, impeccabile dal punto di vista storico.
La nuova edizione mensile di una serie di culto, che porta alle estreme conseguenze il dramma di una guerra atroce, sottoponendo tutti i protagonisti alla stessa minaccia anonima: quella della morte. Quella dei non-morti.

Le ultime recensioni